Mike Warren, la cattiva strada (The Bad Road)

0
733
A Perugia

di Maurizio Vignaroli

PERUGIA – Un pomeriggio, passando per via della Viola, ho visto un’anima lunga piena di ricci scuri sotto un cappellino color arcobaleno, correva dietro ad un aquilone e non era un bambino.
Qualche giorno dopo nella via, in occasione di Umbria Jazz, sento una voce calda che intona un pezzo alla Cat Stevens. Era sempre lui: Mike Warren. Una faccia simpatica e informale,

In concerto

un cantautore che da Los Gatos (California) ha deciso di vivere a Perugia.
“Ho iniziato con la chitarra a 21 anni, parecchi anni fa – dice Mike sorridendo – ma fin da prima, anche se non sapevo ancora suonare, sentivo il bisogno di comporre delle canzoni.  Mi sono ispirato a Leonard Cohen e Willie Nelson, poi per vacanza, sono venuto a Padova e ho scoperto i cantautori italiani, Fabrizio De Andrè, Francesco De Gregori e Lucio Dalla. Con il tempo ho conosciuto una ragazza umbra e… naturalmente sono rimasto”.

Mike Warren

Oltre a cantare Mike suona splendidamente la chitarra e l’armonica a bocca, ha realizzato 3 cd da solista e 4 con gruppi. “Negli Stati Uniti – precisa – ho collaborato con Malduce a San Diego e successivamente con Franco Nesti, jazzista per il quale ho scritto le parole su sue musiche”. Lo stile è country e cantautoriale, nei suoi pezzi non ci sono sonorità elettroniche “preferisco il richiamo di qualcosa di più puro – sottolinea – di un tempo più autentico, se vuoi, di una musica fatta con gli strumenti tradizionali in cui c’è poco spazio per gli effetti… speciali”.

Warren suona a Perugia e dintorni, si può incontrare in occasione di un aperitivo lungo a ‘Il Quarto’ in via dei Priori o al ‘Pinturicchio Cafe’ vicino all’Università per Stranieri ma anche in vari locali del Lago Trasimeno.”Per vedermi e sentirmi – dice – non si paga il biglietto… è tutto gratuito!” Visitando la pagina facebook, il canale You Tube o il sito bandcamp.com è possibile ascoltare o scaricare con un piccolo contributo tutta la discografia di Mike Warren. “Progetti futuri? A me piace molto camminare da solo – confessa – ho fatto vari tragitti lunghi e vorrei farne un’altro dalla Calabria fino a Genova. In occasione di uno di questi ho scritto un libro e votrei pubblicarlo con le canzoni che ho composto strada facendo”.

The Bad Road

Mike non ha un agente o una casa discografica ma ascoltando i brani di “The Bad Road” non credo che passerà molto tempo prima che qualcuno lo catturi con una buona proposta.