Gerardo Dottori: Aeropittura e politica

0
603

Gerardo Dottori, pittore futurista e maestro in particolare dell’aeropittura, rappresenta certamente una delle glorie della cultura e dell’arte perugina del Novecento. E tuttavia solo in tempi relativamente recenti la sua figura, legata a visioni dell’Umbria vista dal cielo e a immagini di fanciulle nei prati in fiore, è stata riproposta e adeguatamente valorizzata. Ha pesato certamente nella sua diversa “fortuna” la sua adesione incondizionata al fascismo (seguendo in ciò l’orma del movimento fondato da Marinetti, che lui volle ospite al Turreno in una memorabile serata di teatro futurista) e la sua ammirazione per Mussolini, ritratto nel grande affresco di Palazzo Gallenga e in un quadro che egli aveva collocato nella sua camera da letto.

Terminato l’ostracismo subìto per le sue opinioni politiche, la sua città natale ne ha riscoperto la genialità come artista, ed è per tale ragione che l’Associazione Porta Santa Susanna gli ha dedicato in passato incontri di approfondimento. A quali viene adesso ad aggiungersi la conferenza a due voci di Alessandra Migliorati, ricercatrice e docente aggregata di Storia dell’Arte presso la locale Università degli Studi e di Leonardo Varasano, collaboratore alle cattedre di Storia delle Dottrine Politiche e di Scienza Politica, pubblicista ed attualmente Presidente del Consiglio Comunale di Perugia.

L’appuntamento è per venerdì 23 febbraio alle ore 21,00 presso la sede dell’Associazione, in via Tornetta 7 (adiacente al Parcheggio Pellini).

Si concluderà con il solito momento conviviale di amicizia

Redazione