Corsia Of chiama e Perugia risponde

0
53

Un weekend partecipato ha aperto il festival dedicato al processo di creazione delle arti sceniche e performative contemporanee

PERUGIA – Un fine settimana di tutto esaurito per la prima parte dell’edizione pilota di Corsie Festival, festival ideato e organizzato da Corsia OF, dedicato al processo di creazione delle arti sceniche e performative contemporanee. La città di Perugia ha infatti risposto con grande entusiasmo sin dalla serata inaugurale al PostModernissimo che ha visto la proiezione del film “La Prova” di Ninni Bruschetta. Si è continuato, poi, con due giornate di teatro, danza e musica: la prima dedicata al corpo, con il Teatro Fisico di Kazibaze Theater e di Dell’Atti e Gabrielli e il concerto super affollato dei Living Body al T-Trane; la seconda dedicata all’esperienza dell’attraversare con lo short movie “L’uomo che cammina // Perugia” di DOM-, la danza di Centrodanza e INC InNprogress Atelier e l’esperienza sonora e visionaria del concerto di Gianfranco De Franco alla Carbonaia dello Zenith. La coinvolgente atmosfera prosegue il prossimo fine settimana. A seguire il programma.

Venerdì 10 novembre il festival si apre alle ore 19 al Caffè Fortebraccio con Aperitivo Vigoroso/Waiting For Numbers. Alle 21 all’ex Fatebenefratelli si terrà l’anteprima nazionale dello spettacolo di Tommaso Serratore Passenger. Il coraggio di stare con Elisabetta Bonfà, Miriam Cinieri e Tommaso Serratore, video di Salvatore Insana. Il progetto si sviluppa in un articolato percorso tra residenze, ed è frutto di molteplici incontri ed esperienze in contesti eccezionali come il carcere. Si vuole continuare ad approfondire la ricerca sul movimento con l’obiettivo di delineare sulla scena quale dialettica di pieni e vuoti che è, in definitiva, la modalità con cui ognuno di noi si rapporta a se stesso, agli altri, allo spazio, al mondo. Il lavoro video sarà finalizzato alla creazione di squarci e alla conseguente apertura di nuovi immaginari, modificando lo spazio scenico in un luogo mutevole e ampio. L’obiettivo è quello di creare uno spettacolo multidisciplinare, andando a contaminare le esperienze pregresse con molteplici risorse artistiche e diverse possibilità espressive. Costo del biglietto euro 5. Alle 23 Dj Set Lady Maru al Free Ride.

Sabato 11 novembre palazzo Donini ospiterà Le Residenze Artistiche in Umbria: il primo triennio e prospettive per il futuro, incontro pubblico con Istituzioni, operatori, critici, titolari delle residenze umbre (ore 11). Alle 15.30 al Museo civico di Palazzo della Penna prenderà il via una sonorizzazione della mostra Bacosi, astratto, informale, paesaggista a cura di Nicola “Fumo” Frattegiani. Spazio al teatro alle 18.30 alla sala Cutu con lo spettacolo-concerto Lettera al Lupo di Angela Burico e Nicola Pedroni. Liberamente tratto da “Lettere al lupo” di Giuliano Scabia è un atto performativo di apparizioni involontarie, apre e indaga un istante in cui restiamo sospesi nello stupore. Incontrare un animale che è altro, altrove, invisibile, si manifesta e spaventa. In quella visione è condensata una potenza e un mistero che si afferma come un attimo di silenzio del pensiero, prima che esso riaffiori all’interno di una foresta di simboli. Nel lavoro, il video, la voce e il suono sono eseguiti come in un concerto. Attraverso il testo si misura continuamente la distanza tra cultura e natura. Il suono si articola con il verso animale e l’intelletto ne viene apparentemente sopraffatto. Ma la belva che più spaventa è umana, pensa ed è abile. Costo del biglietto euro 5. Alle 21 all’ex Fatebenefratelli sarà la volta dello spettacolo di Industria Indipendente Lucifer di Erika Z. Galli e Martina Ruggeri, con Pier Giuseppe Di Tanno, live Lady Maru. L’abbiamo pensato – si legge nelle note di regia – come un essere catapultato in un’altra dimensione, come un figlio cacciato dal padre che si ritrova a dover nascere di nuovo, solo stavolta. Essere esanime e non armonico trova corpo e sostanza nelle scoperte che fa. Diviene inarrestabile. Un corpo allenato che allarga le vene, i fianchi, le cosce, per far entrare la furia dell’universo tutto. L’essere umano è maligno, infimo, prima crea il peccato e poi attribuisce il peccato ad un essere immaginario, che non conosce passioni e desideri. Lucifero è un essere a temperature altissime, sempre febbricitante, eccitato, che soffre del suo essere incompleto e, come ogni figura prometeica, afferra la parola per illuminare la sua via. Costo del biglietto euro 5. La giornata si concluderà alle 23 al Marla con il Dj Set di Erika Galli & Martina Ruggeri.

Domenica 12 novembre alle ore 16.30 all’ex Fatebenefratelli proiezione dello short movie The Olympic Game di Marco D’Agostin e Chiara Bersani. A seguire (ore 18.30) spettacolo di Francesco Michele Laterza Acquaacquafuocofuochissimo, progetto vincitore del Bando Assemblaggi Provvisori, ideazione di Francesco Michele Laterza, di e con Simone Evangelisti, Francesco Michele Laterza, Fabio Pagano, Sandro Pivotti, suono Danilo Valsecchi, disegno luci di Gianni Staropoli, dramaturg Emanuela De Cecco, supporto alla visione di Isabella Mongelli, produzione Tenuta dello Scompiglio, promosso e sostenuto da Anghiari Dance Hub, con il sostegno di Sosta Palmizi, Kilowatt tutto l’anno, Corsia Of. Un bizzarro rituale di costruzione e decostruzione di un’identità maschile, sempre in bilico tra vicinanza e lontananza dello stereotipo della visione normalizzatrice e al contempo da una intima percezione di sé. Quando il gender è effetto dell’intreccio delle rappresentazioni che emanano dai meccanismi istituzionali e culturali, allora forse è possibile entrare, uscire e strabordare dai ruoli per sconsacrarli, per ri-tracciare ed esorcizzare con libertà i confini della nostra identità. Costo del biglietto euro 5. A chiudere il sipario sul festival, alle 21 al T-Trane, sarà il Dj Set Closing Party.

Tutti i giorni del festival dalle ore 16 alle 18 all’ex Fatebenefratelli – Menouno si potrà visitare la mostra Novecento a cura del Museo del Giocattolo.

Informazioni e prenotazioni: corsiefestival@gmail.com.

CORSIA OF è la Residenza Artistica Nazionale di Perugia riconosciuta da MiBACT e Regione Umbria. Il sistema delle Residenze Artistiche Nazionali sostiene lo spettacolo dal vivo curando progetti di artisti nazionali ed internazionali. CORSIA OF è formata dalle compagnie Micro Teatro Terra Marique, Art N/veau, Compagnia Degli Gnomi, Occhisulmondo, che operano in collaborazione con Centrodanza, Teatro di Figura Perugia negli spazi del complesso ex Fatebenefratelli.

Francesca Cecchini  – Ufficio stampa Corsie Festival