Trevi: alla scoperta del territorio e degli angoli più suggestivi

0
626

Presentate a Villa Fabri. Prodotti in linea con il trend di aumento di afflusso turistico

TREVI – Percorsi di Trevi; Trevi uno stile di vita; Villa Fabri ambiente paesaggio e cultura: sono queste le tre guide turistiche che orienteranno il visitatore nel borgo ulivato, tra i più suggestivi dell’Umbria. La loro presentazione ufficiale è avvenuta nella cornice di Villa Fabri del 1597, situata proprio all’interno del centro storico.

Ad illustrare le pubblicazioni, il sindaco Bernardino Sperandio, gli assessori comunali Stefania Moccoli alla Promozione Turistica, e al Commercio e attività produttive, Roberto Venturini. Il territorio di Trevi è attraversato da tre grandi percorsi: il sentiero degli ulivi, che attraversa la fascia olivata da Spoleto ad Assisi; la via di Francesco, un itinerario francescano che unisce da La Verna a Greccio i luoghi della vita del santo e la pista ciclabile Spoleto-Assisi, un percorso pianeggiante di 45 km che si snoda lungo le sponde del torrente Marrogia e del fiume Topino.

Trevi_Presentazione guide1”Trevi sta rispondendo molto bene a livello turistico – ha detto il sindaco Sperandio -, i dati confermano un afflusso costantemente in aumento. Siamo vicini alla Valnerina che viene spesso visitata nello stesso percorso. Il Museo di Trevi ha raddoppiato le presenze nel 2015. Le guide che presentiamo oggi hanno tutte una nutrita parte fotografica e aiutano a conoscere il nostro territorio attraverso i prodotti tipici, i musei e percorsi consigliati. Stiamo continuando gli scavi nel campo sportivo dove è  stata ritrovata una villa romana. In particolare, l’opuscolo  dedicato a questa villa, lo abbiamo realizzato insieme alla Fondazione ville Fabbri. Questo è  un luogo incantato con un panorama unico e all’interno delle sale utilizzabili anche per l’organizzazione di matrimoni”.

“Negli anni – ha affermato Moccoli – sono cambiate molte cose. Abbiamo, per esempio, questa meravigliosa villa Fabri che è  anche il punto turistico della città.  Il sindaco in prima persona, come storico dell’arte e della città, si è  impegnato molto in questo progetto. Ormai siti internet e guide multimediali la fanno da padrone ma il cartaceo costituisce  sempre un’attrazione per il turista. Il trend turistico di questi ultimi anni è  in crescita quindi continuiamo in questa strada”. ”Queste guide saranno tradotte anche in inglese – ha annunciato Roberto Venturini -. I dati parlano di turisti nord europei e americani che cercano un turismo di pace e tranquillità. Il territorio è  la nostra vera risorsa con percorsi francescani e panorami incredibili”.

Ma. Vi.