Mercatone Uno aumenta la preoccupazione: nessuna offerta d’acquisto

0
413
Foto: quotidiano.net

I commissari al lavoro per un nuovo bando per la vendita di tutti i negozi della catena

MAGIONE – Nessuna offerta di acquisto vincolante, ma prosegue l’attività amministrativa e sindacale per trovare una soluzione alla crisi del gruppo Mercatone Uno.

Chiodini: «Crediamo nell’appetibilità di un’azienda che ha fatto la storia del commercio in Italia»

Sulla vicenda interviene Giacomo Chiodini sindaco di Magione, Comune che ospita l’unica sede umbra della catena. «Dobbiamo prendere atto – afferma – della mancanza, al momento, di offerte d’acquisto per il gruppo Mercatone Uno nei termini previsti dal bando pubblicato dal Ministero delle sviluppo economico (Mise)». « Come già annunciato dai commissari – prosegue il sindaco – si sta già lavorando a un nuovo bando. Sarà premura dell’amministrazione comunale, del sindacato Cisl che a livello regionale segue questa delicata vertenza e dell’assessorato alle attività produttive della Regione umbria, attivarsi affinché questo nuovo tentativo di vendita contenga al suo interno specifiche tutele per i lavoratori coinvolti e per il negozio di Magione». «In particolare – continua Chiodini – va evitato lo “spezzatino immobiliare” di una catena che ha fatto la storia del commercio in Italia e per questo mantiene ancora una grande appetibilità imprenditoriale».

«Ai lavoratori del negozio Mercatone Uno di Magione – conclude – va la nostra vicinanza e solidarietà di fronte all’allungarsi dei tempi per una positiva soluzione della vertenza che li vede coinvolti».

Luigina Miccio