I furbi che… se ne vanno!

0
1041

 

Penso ad una economia che faceva un po’ sperare

ma che viene ostacolata da più anni dal… “malfare”,

dove imprese in equilibrio, han finito col cessare.

Aggiungiamo anche il problema di stipendi e di pensioni

che da anni sono fermi con prelievi e detrazioni,

e con un Euro disgraziato che ci ha tolto le illusioni.

al contrario ci son “Furbi” che da tempo se ne vanno

a spostar le proprie aziende in Paesi compiacenti.

Ci chiediamo: come mai non si ferma “questa gente”

che per raccattar guadagni ci danneggiano il Paese,

rovinando le famiglie che ne fanno anche le spese?

Ma tutt’oggi vanno avanti speculando a tutto spiano,

arricchendo altri paesi e facendo il nostro danno.

Se in Italia eran tassati, dovean prima alzar la voce

verso i nostri Governanti…. non pensar di andare altrove.

Faccio appello come al solito, che si fermi l’indecenza, e che

paghi chi prosegue ad agir senza coscienza.

I guadagni di chi espatria e senza scrupoli arricchisce,

devono essere tassati per aiutar chi… “impoverisce”!

Pasquina

CONDIVIDI
Articolo precedenteTutti al concerto d’Epifania con la Filarmonica di Pretola
Articolo successivo“Il patto”
Perugina D.O.C. e amante della propria città, ha alternato il lavoro di funzionaria di un Ente Pubblico, alla passione per la pittura e per la scrittura. Fu seguita fin da ragazzina, da Gerardo Dottori amico da tempo della famiglia Ricci. Inizia le prime mostre negli anni '80 con successo, come testimoniano le varie recensioni positive circa le sue opere. In seguito diventa collaboratrice del giornale "Free-Press" con lo pseudonimo di "Pasquina la Perugina" dove, con le sue rime, pone in rilievo l'incongruenza e la negatività dei vari settori sociali ed amministrativi. Ha pubblicato anche vari interessanti e curiosi articoli sugli amici animali. A seguito delle numerose richieste, ora la voce di "Pasquina" torna a farsi sentire.