Giulietti: valorizzare l’artigianato artistico

0
376

E’ stata presentata presso la Sala consiliare di Palazzo Pretorio a Gubbio la proposta di legge per la tutela e la valorizzazione dell’artigianato artistico italiano che vede come primo firmatario l’on. Giampiero Giulietti. L’iniziativa, alla quale hanno preso parte l’on. Giulietti e il sindaco di Gubbio Filippo Stirati, è stata l’occasione per riflettere e confrontarsi sul futuro di un settore strategico, sia dal punto di vista economico che dal punto di vista turistico, per Gubbio e il comprensorio e, più in generale, per l’intero Paese. Artigiani e rappresentanti di categoria del territorio hanno infatti avanzato proposte e suggerimenti al fine di fare dell’artigianato artistico un volano per il rilancio dell’economia di città dalla lunga tradizione artigiana come Gubbio.

Ed è proprio da qui che è partito l’impegno dell’on. Giulietti a sostenere e promuovere le numerose attività di artigianato artistico presenti in Umbria, dalla lavorazione di legno, ferro battuto e rame, alle varie forme di arte decorativa, dalle miniature all’arte grafica, dall’oreficeria, all’incisione. “Questa proposta di legge mira a valorizzare l’artigianato artistico, valorizzando le botteghe artigianali e favorendo il rinnovamento del settore attraverso l’ingresso di giovani artigiani. – ha affermato l’on. Giulietti – L’artigianato artistico è una ricchezza inestimabile del nostro Paese che però necessita di essere salvaguardata e valorizzata e questa proposta, che ha ottenuto l’appoggio bipartisan di 33 deputati, mira a questo attraverso l’istituzione di un marchio nazionale di qualità e il riconoscimento della qualifica di bottega- scuola alle imprese del settore”.

“La creatività deve tornare ad essere quell’elemento di eccellenza ed originalità che nel tempo è andato perduto”, ha commentato il sindaco Stirati che ha inoltre annunciato l’elaborazione da parte del Comune di una bozza di regolamento per la tutela e la valorizzazione dell’artigianato locale.