Atmosfere shakespeariane alla cantina Pomario

0
404

Sabato 15 luglio 2017, ore 10.00, località Pomario

Sul poggio della cantina Pomario le atmosfere colte di Much Ado About Nothing, capolavoro di William Shakespeare. In luogo, infatti, delle arguzie effervescenti di Beatrice e Benedetto, dell’amore in purezza tra Ero e Claudio e dei comportamenti disarmonici di Don Juan, l’incontro tra le vigne più a libeccio del Piegarese, ai confini con Toscana e Orvietano, consentirà agli intervenuti di riempire i loro calici di fiabe, suggestioni e armonie indorientali.

Protagonisti alla cantina dei Conti Spalletti Trivelli saranno Giuseppe Bearzi, autore di Fiabe d’acqua, appena edito dalla Morlacchi di Perugia, e Riccardo Misto, musicista, musicoterapeuta e presidente di Nada Yoga, lo yoga del suono.
Le fiabe per adulti, oltre che per bambini, quelle nate già all’età del bronzo – come “Il fabbro e il diavolo” – o quelle meravigliose dei latini Apuleio e Ovidio o dei fratelli Grimm o, ancora, quelle raccolte da Italo Calvino, ritroveranno struttura e persistenza nelle analisi di Jessica Cardaioli, fine creativa della casa editrice Morlacchi, e nelle due storie narrate nell’ultimo libro di Giuseppe Bearzi Fiabe d’acqua: “la Cruna del Lago” e “la Principessa dello Stagno”.

La prima vicenda è ambientata tra le sponde a scirocco del Trasimeno, la seconda nella laguna ad aquilone di Venezia. Entrambe esprimono quelle fragranze fruttate, seppure per vari aspetti tanniche, che la vita offre nella realtà poeticamente travasata nel tino della fantasia.
Le floreali e armoniche musiche dell’India saranno invece narrate sull’originale liuto afghano – il Rebab – da Riccardo Misto, fondatore in Italia di Nada Yoga e noto in tutta Europa tanto per la sua arte nel far mirabilmente vibrare strumenti orientali quanto per la sua profonda conoscenza degli effetti terapeutici del suono. Nel corso dell’incontro eseguirà brani di alta gradazione, spillati dalle sue botti “Il bosco incantato” e “Notturni afghani”.

All’inizio dell’incontro Federica de Sanctis, enologa Pomario, accompagnerà gli intervenuti per illustrare loro vigne, cantine e vini, mentre al termine si potranno gustare le varie produzioni e, piluccando le delizie della cucina agreste, piacevolmente approfondire i temi trattati con gli ospiti e i protagonisti dell’evento.

Redazione