Strage di Orlando: Omphalos ricorda le vittime con una fiaccolata

0
363

Perugia – La terribile notizia della strage di Orlando ha scosso il mondo e ha scosso profondamente anche la comunità LGBTI umbra (lesbica, gay, bisessuale, transessuale e intersessuale). Questo atto terroristico motivato dall’odio verso le persone omosessuali e transessuali ci ricorda che omofobia e transfobia sono ancora fortemente presenti nella nostra società e che è dovere delle istituzioni e di tutta la società civile combatterle e sconfiggerle.

«Vogliamo esprimere il nostro cordoglio e la nostra vicinanza alla comunità omosessuale di Orlando e a tutti i familiari e gli amici delle vittime brutalmente assassinate in questa orribile strage – commentano Patrizia Stefani e Emidio Albertini, co-presidenti di Omphalos – tutti noi siamo profondamente colpiti per un atto di odio e di omofobia che deve farci riflettere su quanta strada c’è ancora da fare verso la tolleranza e il rispetto di ciò che consideriamo differente da noi. L’orientamento sessuale e l’identità di genere, così come la religione, il sesso, l’etnia, la disabilità non possono e non devono essere motivo di odio e di discriminazione.»

Martedì 14 giugno, alle ore 21 in Piazza della Repubblica, Omphalos insieme ai cittadini e alle cittadine di Perugia ricorderà tutte le vittime della strage con una fiaccolata commemorativa. Sarà un momento di raccoglimento e di solidarietà per chi sta vivendo in Florida tragici momenti di dolore.

«La libertà, il rispetto, la tolleranza sono valori per noi irrinunciabili – ricordano Albertini e Stefani – continueremo a combattere odio e discriminazioni che inquinano e brutalizzano la nostra società. Abbiamo tutti il dovere di riflettere su questi fatti atroci, riflettere sulle parole che utilizziamo nel nostro piccolo, al lavoro, in famiglia, a scuola. Solo così riusciremo a creare una società in cui il rispetto e la pace diventino veramente valori universali.»

Ufficio Stampa Omphalos Perugia