Il Comunismo “fascista”

0
619

Il Comunismo “fascista”

Son recenti certe azioni adottate in più occasioni

da estremisti di sinistra che hanno dato uno spettacolo

di violenza e prepotenza, contro manifestazioni messe

in atto in più città da partiti oppositori.

Parlan di centri sociali che si sfogano in violenze, e che sono pilotati

e guidati ad ogni evenienza.

Han mandato all’ospedale chi attaccava i manifesti e durante le elezioni,

si continua con assalti, dove sono i poliziotti che ricevono più danni.

Si rispolvera il Fascismo perché ora gli fa comodo, poi si agisce ancor

peggio suscitando indignazione con taluni personaggi che si meritano

il “gabbione”.

Dicon figli di papà che non han niente da fare, imbevuti di pensieri spesso

pieni d’incoerenza, dove l’indottrinazione lascia spazio alla violenza.

Parlan sempre di fascismo ma non parlano di… “foibe” che per anni

hanno nascosto per salvar reputazione d’intoccabili ed onesti, nel pensiero

e nel valore.

Oggi, lascio agli italiani una giusta… “deduzione”.

Pasquina

CONDIVIDI
Articolo precedente“Regina d’Inverno 2018”
Articolo successivoNuovo evento per la libertà di scelta vaccinale
Perugina D.O.C. e amante della propria città, ha alternato il lavoro di funzionaria di un Ente Pubblico, alla passione per la pittura e per la scrittura. Fu seguita fin da ragazzina, da Gerardo Dottori amico da tempo della famiglia Ricci. Inizia le prime mostre negli anni '80 con successo, come testimoniano le varie recensioni positive circa le sue opere. In seguito diventa collaboratrice del giornale "Free-Press" con lo pseudonimo di "Pasquina la Perugina" dove, con le sue rime, pone in rilievo l'incongruenza e la negatività dei vari settori sociali ed amministrativi. Ha pubblicato anche vari interessanti e curiosi articoli sugli amici animali. A seguito delle numerose richieste, ora la voce di "Pasquina" torna a farsi sentire.