Echogreen Festival: obiettivo raggiunto

0
369
Echogreen Festival

La Fondazione Fabbroni chiude il percorso di Echogreen Festival con il pieno di riconoscimenti e partnership nazionali ed internazionali

PERUGIA – Venerdì 23 Settembre, a Paciano, si aprirà l’ultima edizione dell’ Echogreen Festival, il festival dello sviluppo ecosostenibile nelle aree lacustri promosso dalla Fondazione Fabbroni.

“Si tratta della naturale conclusione di un percorso” – spiega il Presidente della Fondazione, Fabrizio Fabbroni, – “un percorso che si esaurisce per il semplice fatto che l’obiettivo è stato raggiunto, estrapolando da una semplice intuizione un vero e proprio modello di valorizzazione dei territori.”

Ci eravamo lasciati la scorsa edizione con il lancio del progetto Funny Lake, declinazione in salsa lacustre del modello “Parco Diffuso del Divertimento Culturale”, nato seguendo gli scopi e il carattere della Fondazione Fabbroni legata profondamente al territorio del Trasimeno. Una progettualità figlia del contributo, e delle attenzioni, che il festival echogreen ha saputo, negli anni, catalizzare sul tema delle aree lacustri e che hanno portato ad un’idea progettuale (Funny Lake). Un percorso lungo, quasi un anno fatto di oltre 80 incontri che hanno visto aderire circa 50 organizzazioni tra associazioni e imprese rappresentative di un bacino di circa 5000 persone.

Per una volta, quindi, la montagna non partorisce un topolino.
Ma partorisce niente di meno che un modello innovativo di valorizzazione dei territori genericamente intesi, superando, dunque, il caso specifico delle aree lacustri. In quest’ottica, Funny Lake Trasimeno, è una prima sperimentazione del modello “Parco Diffuso del Divertimento Culturale” ideato da Eleonora Fabbroni.  Un modello più ampio che potrebbe essere realizzato ovunque e che, in quest’ottica, ha già attirato le attenzioni di altre realtà territoriali. “Il nostro compito per il Trasimeno si esaurisce qui.” – fanno sapere dalla Fondazione – “Consegniamo al territorio un progetto innovativo che però, per proseguire fino alla sua completa realizzazione, non può prescindere da una volontà istituzionale e amministrativa che ad oggi non abbiamo riscontrato. Tuttavia, il modello funziona e non è in discussione, come dimostrano i tanti riconoscimenti nazionali ed internazionali”.

Una storia di successo quella di Echogreen e, proprio per questo, la Fondazione Fabbroni ha deciso di ripercorrere, in questa ultima edizione, i temi più importanti che hanno caratterizzato le passate edizioni. Si parte, come detto, il 23 Settembre a Paciano con la giornata dedicata al tema Organizzazioni&Territorio che vedrà due appuntamenti. La mattina si terrà il convegno “Associazionismo lacustre e riforma del terzo settore” alla presenza della Senatrice Valeria cardinale e dell’Assessore regionale Luca Barberini che si confronteranno insieme alle associazioni del Trasimeno coordinati dalla giornalista Floriana Lenti. Il 24 Settembre, a Tavernelle di Panicale, si prosegue con il tema ARTE&NATURA in una giornata di conversazioni tra artisti, l’estemporanea d’arte “chiedilo alla Natura!” e l’inaugurazione della mostra “arte, natura e Trasimeno”. Conclusioni infine il 25 Settembre al Museo del Vetro di Piegaro con il tema CREATIVITA’&INNOVAZIONE che vedrà la Fondazione Fabbroni tirare le somme sul lavoro svolto nel corso di questi quattro anni con particolare riferimento a Funny Lake. Una mattinata presentata dalla giornalista Rosaria Parrilla, che vedrà gli interventi dell’Onorevole Anna Ascani, del consigliere regionale Giacomo Leonelli, del prof. Ermanno Gambini, dai Sindaci di Piegaro, Chiusi e Chianciano e da alcuni firmatari del manifesto per Funny Lake.

Redazione