Contravvenzioni ZTL, prima di pagare meglio fare istanza

0
647

di Maurizio Vignaroli

PERUGIA – Ultimamente accade con una certa frequenza che i titolari di permesso ZTL, con il quale è possibile accedere e sostare in centro storico, si vedano recapitare verbali di contravvenzione salati per essere transitati sotto uno dei varchi di accesso senza capirne il motivo.
Dalla lettura del verbale si desumerebbe che nonostante il tagliando di accesso sia stato esposto sul parabrezza e nonostante il pass elettronico sia stato collocato nell’abitacolo della vettura, ciò non basti a scongiurare le eventuale contravvenzioni.
Già, perchè ora nel caso in cui non vi siate ricordati di pagare il rinnovo del permesso in questione e non abbiate ricevuto alcun avviso di scadenza o sollecito di pagamento c’è il rischio di vedersi notificare con tanto di busta verde (atti giudiziari) un verbale con l’aggravio delle spese di notifica.
Niente paura. Dopo aver sbollito l’arrabbiatura del momento potete comunque avere una possibilità di evitare il “salasso” inoltrando al Comandande dei Vigili Urbani una istanza di archiviazione del verbale (in carta semplice), dopo naturalmente aver regolarmente pagato il rinnovo del permesso.

Istanza archiviazione verbale

Nell’istanza (vedi allegato) oltre ad indicare i dati dell’auto, gli estremi del verbale e i dati del rilascio del permesso sarà opportuno specificare il motivo dell’omesso pagamento e consigliabile di rendersi disponibili a sostenere le sole spese di notifica.
Se l’istanza verrà accettata avrete risparmiato il pagamento della contravvenzione cavandovela con una spesa nolto inferiore all’importo richiesto.
Un consiglio: meglio consegnare la raccomandata direttamente a mano, così che venga immediatamente protocollata dall’ufficio contravvenzioni della Polizia Municipale anzichè spedirla semplicemente per posta… non si sa mai!