Assisi: presentato il fondo comunale a sostegno delle PMI

0
44

Stanziati 120mila euro da utilizzare come controgaranzie per intermediari finanziari. Obiettivo: facilitare l’accesso al credito, attrarre nuove aziende, creare sviluppo e lavoro

ASSISI – La Città di Assisi ha lanciato un’iniziativa in favore delle micro, piccole e medie imprese del territorio, volta a sostenere i loro investimenti attraverso un Fondo comunale di garanzia e riassicurazione che ha l’obiettivo di facilitare l’accesso al credito delle imprese stesse.

Il fondo ‘Assisi Impresa’ è stato presentato venerdì 15 dicembre, all’hotel Cenacolo di Santa Maria degli Angeli da Stefania Proietti, sindaco di Assisi, Donatella Casciarri, presidente del Consiglio comunale di Assisi, Loris Nadotti, docente di scienze economiche e statistiche dell’Università degli studi di Perugia, Marco Tili, direttore generale di Gepafin, Pietro Buzzi, presidente di Abi Umbria, e Luigi Rossetti, direttore dello Sviluppo economico e delle attività produttive della Regione Umbria. “L’amministrazione comunale di Assisi – ha spiegato Tili – ha messo a bando risorse per circa 120mila euro da utilizzare come controgaranzie per intermediari finanziari che a loro volta attivano garanzie su finanziamenti bancari. Grazie a questa controgaranzia concessa dal Comune di Assisi, l’intermediario finanziario, ossia Gepafin, riesce a elevare al 75 per cento la percentuale garantita agli istituti di credito. Ciò facilita l’accesso al credito soprattutto per le imprese giovanili e che stanno partendo e per quelle che hanno dimensioni ridotte; allo stesso tempo, consente di ottenere un tasso d’interesse più basso perché accompagnato da una garanzia seria e pubblica, controgarantita da un ulteriore fondo pubblico che è quello del Comune di Assisi”.

I 120mila euro stanziati dal Comune potranno sviluppare una disponibilità di risorse per almeno 2,6 milioni di euro di fondi concedibili ad aziende attive con proprie sedi operative nel territorio comunale. L’operatività del fondo avrà la caratteristica della rotatività e, dunque, le risorse impegnate che si libereranno a seguito del rimborso delle quote capitale dei finanziamenti garantiti da parte delle imprese beneficiarie, potranno essere utilizzate per effettuare nuove operazioni a sostegno di ulteriori e diverse aziende del territorio. Il fondo ‘Assisi Impresa’ diventa, dunque, una misura strutturale.

“Siamo lieti di presentare questa iniziativa – ha affermato Proietti – frutto di una politica che mantiene le promesse, perché al terzo punto del nostro programma elettorale avevamo previsto di attivare un fondo rotativo di garanzia per il credito alle imprese. Lo strumento si rivolge a tutte le tipologie di attività imprenditoriali che abbiano sede operativa nel comune di Assisi e perciò potrà fungere da attrattore di aziende nel territorio. Il fondo ‘Assisi Impresa’ offre garanzie per nuove attività ma anche alle imprese che vogliano crescere sfruttando questa opportunità. La nostra attenzione è rivolta, non solo alle aziende esistenti, ma anche ai giovani e a tutti coloro che vogliano intraprendere un percorso di auto-imprenditorialità”

AVInews